Sei qui / Home Page / Articoli Attualità / Amorese:i crocieristi arrivano a centinaia.Ma snobbano la città Aggiungi ai preferiti

Sezione: Attualità

Inserito da IL TIRRENO il 22 Marzo 2009

Amorese:i crocieristi arrivano a centinaia.Ma snobbano la città

MASSA:Da sabato tornano sotto le Apuane le navi da crociera. Come l'anno scorso ,decine ,centinaia di turisti faranno scalo a Marina di Carrara, ad intervalli regolari e scadenze stabilite. Corrado Amorese ,capogruppo del Pdlin consiglio comunale è stato il primo a parlare di "Scarsa lungimiranza degli amministratori massesi".

 

 

Criticandoli per <Non aver saputo sfruttare le opportunità offerte da questo tipo di turismo>. Che il rapporto tra la nostra città ed i crocieristi non fosse andato benone lo aveva confermato indirettamente , alla presentazione del Piuss , pure la vicesindaco Martina Nardi:"Bisogna portarli a visitare le bellezze della città ,altrimenti continueranno ad andare al Carrefour"aveva detto. All'avvicinarsi della Pasqua ,tradizionale anticamera dell'Estate ,Amorese rivolge ora un "Invito"agli assessori al turismo e commercio:"Non è ancora una critica-precisa- ,ma mi piacerebbe sapere cosa sia stato fatto per cercare di captare i benefici di quegli arrivi al porto di Marina di Carrara. Al momento, nè dalle commissioni, nè dall'aula sono giunte indicazioni"Il capogruppo Pdl analizza la questione:"L'anno scorso nulla venne fatto, ma era il debutto per un'iniziativa del genere.Non sarebbe invece opportuno, nel 2009, limitarsi a riproporre la solita sequela di inutili luoghi comuni. Che fare? Valorizzare gli spunti artistici, culturali e produttivi del territorio ,innalzare gli standard qualitativi del turismo, costruire attività promozionali di livello. "Amorese pensa ad accordi con gli organizzatori delle compagnie di cruising per fornire già a bordo brochure ed informazionui sulle bellezze apuane, convenzione per visite a castello Malaspina ,ai centri Commerciali naturali ed ai percorsi enogastronomici .<Se ne riparlerà ancora , in consiglio comunale> annuncia.

 

 

 

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e non servono a raccogliere alcun dato identificativo personale. Utilizzando i nostri servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. OK